Nuova stretta della Corte di Giustizia sulla data retention

Dopo la sentenza del 2014, con la quale la Corte di giustizia dell’Ue ha dichiarato invalida la Direttiva Data Retention, il giudice europeo interviene nuovamente contro la conservazione indiscriminata di dati di traffico telefonico e internet dei cittadini.

Continua su: http://www.repubblica.it/tecnologia/sicurezza/2016/12/23/news/ue_illegale_la_conservazione_indiscriminata_dei_dati_telefonici_e_internet_dei_cittadini-154740419/